Al via il progetto Fa&Do: il farmacista come riferimento del cittadino con dolore - Terapia del Dolore e Dolore Cronico
Chiudi

Che cos'è il dolore

Il dolore fisico è dolore dell'anima: l'evoluzione del concetto di dolore ai giorni nostri.
Ascolta la lettura.

Marco Filippini

LA MIA ESPERIENZA
A DIFESA DEL MALATO.

Un sito per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, dolore cronico e cure palliative.



Lettura Dolore

Al via il progetto Fa&Do: il farmacista come riferimento del cittadino con dolore

21 Ott 2014

Al via il progetto Fa&Do: il farmacista come riferimento del cittadino con dolore

È appena partito il nuovo progetto Fa.&Do. Il farmacista come riferimento del cittadino con dolore, promosso dall’Associazione pazienti vivere senza dolore, con il supporto delle LloydsFarmacie del Gruppo ADMENTA e con le Farmacie affiliate. Per la prima volta, il farmacista è ufficialmente riconosciuto come una figura cardine per la salute e il benessere dei cittadini e, quindi, inserito in un percorso formativo sulle tematiche della cura del dolore. L’obiettivo è quello di integrare anche le farmacie nell’opera di divulgazione dei principi cui si ispira la Legge 38/2010. Il progetto si compone di 3 parti: quella formativa, rivolta a 300 farmacisti delle LloydsFarmacie; una informativa, indirizzata agli oltre 500.000 cittadini afferenti alle farmacie coinvolte e che vedrà la pianificazione di giornate dedicate, con un esperto a disposizione pronto a rispondere a domande sul tema dolore;  una parte digitale, attraverso la quale – grazie all’impiego di strumenti tecnologici – verrà messa a disposizione dei clienti delle farmacie una serie di servizi  e di materiali di approfondimento. Non solo, il progetto prevede anche il coinvolgimento dei medici di famiglia i cui pazienti gravitano intorno alle farmacie coinvolte.Attraverso l’impiego di materiali informativi, i farmacisti, opportunamente preparati, aiuteranno gli utenti/pazienti a capire meglio la natura del loro dolore; forniranno strumenti quali un algometro e un diario del paziente sul quale registrare le caratteristiche della sintomatologia dolorosa, da consegnare poi al medico di famiglia, per favorire una diagnosi più rapida e precisa. L’obiettivo è raggiungere almeno 10.000 contatti. Di particolare rilevanza anche la sezione dedicata al dolore pediatrico, che vedrà giornate formative dedicate e attività, anche di carattere informativo, rivolte espressamente alle mamme e ai familiari dei piccoli pazienti. L’iniziativa coinvolgerà le LloydsFarmacie di Milano, Bologna e provincia, Cremona, Prato, Lissone (MB), San Giovanni Valdarno (AR), Palazzolo sull’Oglio (BS) e le Farmacie affiliate di Piacenza, Vicenza, Montegrotto Terme (PD), Campogalliano (MO), Carpi (MO), Crespellano (BO), Borgonuovo di Sasso Marconi (BO). Durante questo periodo, nelle farmacie verrà inoltre implementata un’indagine conoscitiva, tramite la somministrazione di un questionario ai cittadini, volta ad individuare i principali bisogni del malato di dolore cronico, le sue necessità e le sue aspettative, per poter essere pronti a rispondere in maniera adeguata alle sue esigenze.

 

http://www.farmacista33.it/faampdo-la-cura-del-dolore-in-farmacia/politica-e-sanita/news–28942.html