Chiudi

Che cos'è il dolore

Il dolore fisico è dolore dell'anima: l'evoluzione del concetto di dolore ai giorni nostri.
Ascolta la lettura.

Marco Filippini

LA MIA ESPERIENZA
A DIFESA DEL MALATO.

Un sito per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, dolore cronico e cure palliative.



Lettura Dolore

Possibile relazione tra FANS e perdita di udito

12 Feb 2015

Possibile relazione tra FANS e perdita di udito

Gli antinfiammatori non steroidei (Fans) hanno effetti complessivamente variabili sull’udito dei soggetti che li assumono in maniera cronica. Dagli studi analizzati in una recente revisione sistematica della letteratura, pubblicata sulla rivista Otolaryngology–Head and Neck Surgery, sembrerebbe emergere un effetto negativo sull’udito dovuto all’assunzione di questi farmaci. Tale effetto è stato misurato unicamente sui sintomi auto-riferiti da persone che hanno fatto uso di Fans, ibuprofene e paracetamolo, ma non ci sono dati audiometrici che possano realmente provarlo o smentirlo. Anche l’entità della perdita di udito rimane non caratterizzata. I principali risultati dell’analisi, che ha incluso 23 lavori di ricerca pubblicati dal 1965 a maggio 2014, con un totale di 92.532 partecipanti, riportano un significativo effetto sulla perdita dell’udito auto-riferito per l’ibuprofene e per il paracetamolo. Quando più Fans sono stati valutati insieme, i dati (sempre auto-riferiti) hanno indicato un aumento del rischio di circa il 20%. Se davvero gli studi a disposizione suggeriscono un ruolo dei Fans nello sviluppo della perdita dell’udito, occorre accertare con esattezza l’eventuale correlazione o non–correlazione. Si tratta infatti di un’informazione importante per caregiver e pazienti, considerando il grande impatto che potrebbe avere sulla salute pubblica.

Fonte: http://www.pharmastar.it/index.html?cat=23&id=17101