Chiudi

Che cos'è il dolore

Il dolore fisico è dolore dell'anima: l'evoluzione del concetto di dolore ai giorni nostri.
Ascolta la lettura.

Marco Filippini

LA MIA ESPERIENZA
A DIFESA DEL MALATO.

Un sito per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, dolore cronico e cure palliative.



Lettura Dolore

Possibile associazione tra disturbi del sonno e bassa soglia del dolore

8 Set 2015

Possibile associazione tra disturbi del sonno e bassa soglia del dolore

I problemi del sonno sembrano legati a una maggior sensibilità al dolore. Questo è quanto emerge da uno studio condotto da un team di ricercatori del Norvegian Institute of Public Health di Bergen, recentemente pubblicato sulla rivista Pain. Secondo gli autori, pur essendo i disturbi del sonno e il dolore due dei principali problemi di salute pubblica, l’associazione tra queste condizioni non sarebbe ancora stata studiata in modo approfondito. La ricerca ha coinvolto oltre 10mila uomini e donne di età media pari a 58 anni. Lo scopo principale dell’analisi, basata anche sui dati riferiti dai partecipanti, era valutare tramite appositi test la sensibilità al dolore, per poi identificare l’eventuale associazione con le caratteristiche del sonno, tenendo conto anche di altri parametri come presenza di dolore cronico, depressione e ansia. Le persone coinvolte nello studio hanno fornito informazioni su durata del sonno, tempo impiegato per addormentarsi, qualità del sonno, frequenza e gravità dell’insonnia. I partecipanti sono anche stati sottoposti a test volti a definire la loro soglia del dolore. I dati raccolti hanno dimostrato come tutti i parametri legati al sonno, ad eccezione della durata del sonno stesso, fossero associati a modifiche nella soglia del dolore. Stando a quanto riferiscono i ricercatori norvegesi, maggiori erano la frequenza e la gravità dei problemi di sonno, meno i soggetti tolleravano il dolore e inoltre la difficoltà ad addormentarsi e l’efficacia del sonno sembravano legate a una maggiore sensibilità al dolore in modo dose-dipendente. Gli autori dello studio hanno comunque puntualizzato che il loro lavoro non dimostra che i problemi del sonno siano la causa dell’abbassamento della soglia del dolore, ma mette in luce solo l’esistenza di un’associazione. Fattori psicologici, differenze nei livelli del neurotrasmettitore dopamina potrebbero essere alla base di questo legame.

Fonte: http://www.dica33.it/cont/news/1505/2701/soglia-del-dolore-abbassa-soffre-dinsonnia.asp