Chiudi

Che cos'è il dolore

Il dolore fisico è dolore dell'anima: l'evoluzione del concetto di dolore ai giorni nostri.
Ascolta la lettura.

Marco Filippini

LA MIA ESPERIENZA
A DIFESA DEL MALATO.

Un sito per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, dolore cronico e cure palliative.



Lettura Dolore

Lotta al dolore anche alla 45a Barcolana di Trieste, grazie al progetto MenoMale +38

25 Ott 2013

Lotta al dolore anche alla 45a Barcolana di Trieste, grazie al progetto MenoMale +38

Diffondere una corretta informazione sul dolore cronico e una maggiore conoscenza della Legge 38/2010: queste le finalità di MenoMale +38

È possibile diffondere una corretta informazione sul dolore cronico e una maggiore conoscenza della Legge 38/2010 anche in contesti diversi da quelli usuali. E’ successo in occasione della Barcolana, l’evento velico più prestigioso in Italia, conclusosi a Trieste nei giorni scorsi. Questo l’obiettivo di MenoMale +38, progetto a cui hanno contribuito una barca che ha preso parte alla regata, classificandosi tredicesima, e uno stand a terra con medici specialisti a disposizione dei partecipanti e di tutta la cittadinanza, per promuovere la cultura del diritto a non soffrire.

Lo scafo di MenoMale +38 è stato una delle barche protagoniste della Barcolana: 24 metri di lunghezza, un progetto Bill Lagan (1998), realizzato negli Stati Uniti con il nome di battesimo “Sagamore”. E l’equipaggio ha visto la partecipazione di ospiti d’eccezione: personaggi del calibro di Andrea Lo Cicero e Francesco de Angelis, baroni rispettivamente del rubgy e della vela. Grazie alla partecipazione di questa barca alla regata, i riflettori si sono accesi, oltreché sulla competizione sportiva e i diversi team, anche sul diritto alla terapia del dolore e alle cure palliative.

A terra, invece, una decina di clinici  si sono alternati allo stand di MenoMale +38, dando vita a un vero e proprio “spazio di ascolto”. Hanno risposto ai dubbi e alle domande dei cittadini e distribuito materiale divulgativo sui vari tipi di sofferenza, le modalità di misurazione e le possibilità di cura, oltreché sulla Legge 38/2010, la normativa che ha sancito il diritto di ogni italiano a non soffrire.

Il progetto ha avuto l’egida di AISD (Associazione Italiana per lo studio del dolore), che è il capitolo italiano di EFIC (European Federation of IASP® Chapters) e IASP (International Association for the Study of Pain), le associazioni di riferimento a livello europeo e mondiale per lo studio del dolore. Come evidenziato dalla dottoressa Rossella Marzi, Responsabile del Gruppo di Studio Legge 38 con delega ai rapporti con le Istituzioni ma anche appassionata velista, attraverso il mare e qualsiasi altro mezzo di comunicazione si può sensibilizzare la popolazione laddove la Legge 38 non è ancora applicata come sistema.

FONTI: https://www.facebook.com/menomale38