Chiudi

Che cos'è il dolore

Il dolore fisico è dolore dell'anima: l'evoluzione del concetto di dolore ai giorni nostri.
Ascolta la lettura.

Marco Filippini

LA MIA ESPERIENZA
A DIFESA DEL MALATO.

Un sito per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, dolore cronico e cure palliative.



Lettura Dolore

Indagine APPEAL, i futuri medici non studiano la terapia del dolore

22 Ott 2013

Indagine APPEAL, i futuri medici non studiano la terapia del dolore

Ecco i risultati dell’indagine APPEAL (Advancing the Provision of Pain Education And Learning), la prima review a livello europeo dei programmi di insegnamento di terapia del dolore

L’insegnamento della terapia del dolore non è una priorità delle Università europee di medicina. Anche nei pochi casi in cui sono previsti, i corsi obbligatori di analgesia richiedono solo 12 ore di frequenza, circa lo 0,2% della didattica erogata agli studenti nell’intero arco dei loro studi universitari. Questo è quanto emerso dall’indagine APPEAL (Advancing the Provision of Pain Education And Learning), la prima review a livello europeo dei programmi di insegnamento di terapia del dolore, presentata all’ottavo congresso della European Pain Federation, EFIC®, conclusosi da poco a Firenze.

Lo studio ha coinvolto 242 scuole di medicina e chirurgia in 15 Paesi europei, riscontrando che l’82% delle facoltà non prevede alcun corso obbligatorio di terapia del dolore per tutti gli studenti. Quasi i due terzi di tutte le scuole di medicina e chirurgia (62%) offrono un insegnamento di terapia del dolore solo nell’ambito di altre materie e queste materie differiscono da un’università all’altra. Inoltre, il 27% delle scuole che offrono dei corsi di terapia del dolore obbligatori non ne documenta gli aspetti didattici.

Attualmente sottodiagnosticato e sottotrattato, il dolore cronico è un pesante fardello per individui, sistemi sanitari ed economie. La spesa per gestirlo rappresenta tra il 3 e il 10% del prodotto interno lordo (PIL) di un Paese. I risultati dello studio APPEAL lasciano intuire che l’inadeguatezza dell’insegnamento universitario possa lasciare impreparati i medici del futuro proprio nella gestione di uno dei problemi più comuni che incontreranno nella loro vita professionale.

Sulla base dei risultati dell’indagine, la task force di esperti di APPEAL ha suggerito alcune raccomandazioni: la creazione di un framework europeo sull’insegnamento della terapia del dolore, sulla base del “Core Curriculum in Pain Management” proposto da EFIC®, per assicurare omogeneità nei programmi didattici universitari; l’introduzione di corsi di insegnamento di terapia del dolore obbligatori per tutti gli studenti di medicina europei; una migliore documentazione di questo insegnamento, con contenuti e competenze chiari e ben definiti.

FONTI: http://www.lastampa.it/2013/10/11/scienza/la-difficile-sfida-al-dolore-cronico-bisogna-investire-sulla-ricerca-EAeuK6vhhyjVOJEwMz8roJ/pagina.html