Chiudi

Che cos'è il dolore

Il dolore fisico è dolore dell'anima: l'evoluzione del concetto di dolore ai giorni nostri.
Ascolta la lettura.

Marco Filippini

LA MIA ESPERIENZA
A DIFESA DEL MALATO.

Un sito per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, dolore cronico e cure palliative.



Lettura Dolore

Artrite reumatoide: ecco i dati del nuovo studio IMPROVED

12 Giu 2013

Artrite reumatoide: ecco i dati del nuovo studio IMPROVED

Se diagnosticata e trattata precocemente, è possibile impedire la progressione dell’artrite reumatoide

Lo studio IMPROVED,recentemente pubblicato online sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases, ha documentato come un numero più ampio di pazienti con artrite reumatoide di recente insorgenza possa raggiungere la remissione clinica mediante una terapia di combinazione iniziale seguita da un trattamento mirato alla remissione precoce durante il corso della malattia.
Ciò suggerisce che, se diagnosticata e trattata precocemente, è possibile impedire la progressione di questa malattia autoimmune cronica e distruttiva come l’abbiamo finora conosciuta.

Seicentodieci pazienti con artrite reumatoide allo stadio iniziale hanno iniziato un trattamento con Metotressato e una dose gradualmente ridotta di Prednisone. I pazienti in remissione preceoce hanno gradualmente interrotto il trattamento con Prednisone e quelli con remissione persistente ad 8 mesi hanno gradualmente abbandonato il trattamento con Metotressato. I pazienti che non erano in remissione precoce sono stati randomizzati a due bracci di trattamento diversi. I risultati hanno mostrato che su 610 pazienti con AR allo stadio iniziale, 375, pari al 61% del campione in studio, hanno raggiunto la remissione precoce a seguito del trattamento con MTX e prednisone durante il primo step di trattamento. Di questi, ad un anno, il 68% era andato incontro a remissione clinica e il 32% a remissione libera da malattia. Dei pazienti randomizzati, invece, il 25% di quelli appartenenti al braccio di trattamento 1 e il 41% d quelli afferenti al braccio di trattamento 2  sono andati incontro a remissione clinica dopo un  anno (p<0,01).

Heimans L et al. A two-step treatment strategy ….: the IMPROVED study. ARD Online First, published on May 28, 2013