Artrite all'esordio, metotressato meglio da subito in combinazione - Terapia del Dolore e Dolore Cronico
Chiudi

Che cos'è il dolore

Il dolore fisico è dolore dell'anima: l'evoluzione del concetto di dolore ai giorni nostri.
Ascolta la lettura.

Marco Filippini

LA MIA ESPERIENZA
A DIFESA DEL MALATO.

Un sito per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, dolore cronico e cure palliative.



Lettura Dolore

Artrite all’esordio, metotressato meglio da subito in combinazione

29 Mar 2016

Artrite all’esordio, metotressato meglio da subito in combinazione

La letteratura scientifica ha già dimostrato come trattare un’artrite reumatoide (AR) con l’obiettivo, fin dal suo esordio, di giungere quanto prima alla remissione (approccio T2T) sembra avere, sul lungo periodo, costi decisamente inferiori rispetto agli attuali standard di cura.
Ora, i risultati di uno studio olandese che ha utilizzato i dati provenienti dallo stesso registro utilizzato nel lavoro sopracitato (registro DREAM – the Dutch Rheumatoid Arthritis Monitoring registry) hanno dimostrato che l’adozione di un protocollo T2T, basato sulla combinazione di metotressato (MTX) e idroclorochina, insieme con la somministrazione iniettiva opzionale di tramcinolone intramuscolo, è in grado di portare pazienti con AR all’esordio più velocemente al raggiungimento del target “remissione” rispetto alla monoterapia iniziale con MTX.Lo studio è stato pubblicato online sulla rivista Arthritis Research & Therapy (2)e ha utilizzato i dati provenienti dal registro DREAM relativi a 128 pazienti seguit per un anno.